TON: il lancio potrebbe avvenire nonostante il divieto della SEC



Il lancio di TON, la blockchain di Telegram, pare possa avvenire ugualmente nonostante la SEC ne abbia imposto il divieto.

La SEC, ha imposto questo stop per via di ipotetiche violazioni delle norme sulle ICO, ma in realtà, tecnicamente, TON è un progetto open-source e non necessariamente legato a Telegram.

Quindi, gli sviluppatori della blockchain TON stanno valutando di andare ugualmente avanti, con il lancio della piattaforma.

A riguardo, il portavoce di TON, Fedor Skuratov, ha dichiarato in un’intervista:

“La community era pronta per questo (o un altro) scenario. Abbiamo diverse opzioni, incluso il lancio di TON da parte di TCF. Dirò di più, nessuno (nessuno) può impedire il lancio di TON da parte di qualsiasi altra entità, persona o comunità, poiché TON è una soluzione decentralizzata open-source. Esistono già due diverse reti di test e all’interno della comunità esiste almeno un gruppo che prevede di lanciarla”.

Infatti l’idea consisterebbe nel valutare l’opzione di un fork, così da dividere definitivamente la società dalla piattaforma ed emettere un nuovo token.

A tal proposito, Skuratov aggiunge:

“La questione di ciò che verrà riconosciuto come rete principale (Mainnet) è esclusivamente una questione di riconoscimento da parte della comunità. Stiamo prendendo in considerazione, tra le altre cose, l’opzione con cui negozieremo con gli investitori di TON sul tema della conversione dei loro diritti per i Gram della rete TON originariamente menzionata da Telegram in diritti per altri Gram”.

Questo, dal punto di vista tecnico è effettivamente fattibile, considerato che il progetto TON è un progetto aperto e decentralizzato.

Meno scontato invece, è l’apprezzamento della società stessa, che in questo modo si vedrebbe tagliata, di fatto, fuori dal progetto, passando così da essere protagonista a diventare una delle tante parti interessate.

Se il lancio del fork avverrà realmente, la sua rete principale (Mainnet) sarà pronta per l’uso, molto prima della Mainnet del progetto originale, rendendo però l’assegnazione dei nuovi token abbastanza controversa.

Questo perché, se in teoria, un fork del genere replicherebbe la catena precedente, così da assegnare i nuovi token agli stessi proprietari dei vecchi token sulla catena originale, in questo specifico caso, non esiste ancora una catena originale sulla rete principale, quindi la questione è ancora aperta e tutta da capire.



Content: Giacomo Fanale


Fonte: Cryptonomist


AIO Blockchain, vincitore del Bando Think Big promosso da Fondazione Cariparma e Lude, è il Network No Profit che unisce professionisti, startup e aziende nel settore Blockchain

Scopri di più su AIO Blockchain :

Website: www.aioblockchain.net

Linkedin: AIO Blockchain

Telegram Channel: Aio Blockchain

Instagram: AIO Blockchain

26 visualizzazioni

LINK

IN TOUCH

  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Instagram Icona
Icon-Telegram.png

© 2019 by AIO Blockchain. Proudly created with by SKETCHENCY